IL RIPRISTINO DEL LAGO MOKOAN

09 TCL StudioWinton Wetlands Lake Mokoan indigenous
			natural wetlands

Foto: John Mitchell. Courtesy TCL - Studio for landscape architecture

Lo Studio di architettura del paesaggio T.C.L. (Taylor.Cullity.Lethlean), ha vinto nel 2012 il concorso per il recupero e la rivalorizzazione di 3000 degli 8750 ettari della riserva naturale Winton Wetlands, in Australia. Questo luogo, meglio conosciuto come Lago Mokoan, racchiude in sé una grande ricchezza naturale, costituita da terre agricole fertili, centinaia di ettari di foreste di River Red Gum (Eucalipti) e una significative presenza indigenza (che copre ben tre differenti gruppi linguistici).
Questo progetto, di grande rilevanza scientifica, culturale e ambientale costituisce il più grande evento di recupero di zone paludose nel sud del mondo. L'intento, fin dall'inizio è stato quello di creare un importante contesto a livello nazionale per l'educazione e la ricerca su questa tematica, oltre alla possibilità di proporre nuove e migliori pratiche di gestione delle risorse naturali mediante lo sviluppo di attività di turismo naturalistico, ricreativo e culturale.

Foto: John Mitchell. Courtesy TLC - Studio for landscape architecture

Il tutto è iniziato con lo smantellamento del Lago Mokoan, nel 2009. Il successivo ripristino delle zone umide ha permesso il ritorno di 44.000 megalitri di acqua all'anno, che si sono riversati nei fiumi Broken, Goulburn, Snowy e Murray, con benefici ambientali ed economici a monte e a valle.
Il piano generale è stato impostato secondo un modello dettagliato di business. Questo, per stimolare la ripresa economica di questa regione, coinvolta dagli effetti negativi della perdita del lago Mokoan, cercando di proporre queste zone come un'attrazione 'eco turistica'.
In parallelo alla decisione di smantellare il Lago Mokoan e di ritornare all'area originaria composta da zone paludose, era infatti necessario mettere in atto un piano a lungo termine per il futuro di questi territori.
La strategia per l'utilizzo futuro del Lago Mokoan è stata sviluppata grazie al coinvolgimento della comunità e di tutte le parti interessate e prevede la messa in pratica di azioni scientifiche, culturali, ambientali, con particolare attenzione alla formazione, la ricerca, il turismo, la ricreazione e lo sviluppo della comunità.

05 TCL StudioWinton Wetlands Lake Mokoan indigenous
			natural wetlands

06 TCL StudioWinton Wetlands Lake Mokoan indigenous
			natural wetlands

Foto: Scott Hartvigsen. Courtesy TCL - Studio for landscape architecture

Le strategie per the Future Land Use:
Il ripristino delle aree di Winton Wetlands in una serie di zone paludose interconnesse e di boschi erbosi
La costruzione di passerelle, camminamenti e piste ciclabili attorno e attraverso il Winton Wetlands
Creazione di un sistema di connessioni con Benalla, Glenrowan e Wangaratta, il Warby-Ovens National Park e altre attrazioni turistiche regionali 
Sviluppo del complesso Wetland Discovery, per fornire un punto di riferimento ai visitatori e ai turisti, nonché strutture per l'istruzione e la ricerca
Coinvolgimento e partecipazione della comunità attraverso l'educazione, la ricerca e il coinvolgimento in attività di recupero e gestione del territorio

Dettagli del progetto:
Luogo: North Eastern Victoria, Australia
Anno di realizzazione: 2012
Cliente: Winton Wetlands Committee of Management
Collaborazioni: Design Flow, Sanmor Consulting, McKINNA et al, ProwseQS, Arup
Dimensione: 8,750 ettari

 

08 TCL StudioWinton Wetlands Lake Mokoan indigenous
			natural wetlands

Foto: Scott Hartvigsen. Courtesy TCL - Studio for landscape architecture